Vintage : Vestire l’usato !

Il punto centrale che mi preme sottolineare è che quando si compra un capo vintage non si acquista un semplice oggetto, ma si accetta di farsi carico della storia di coloro che l’hanno posseduto e indossato prima di noi.

Quando ci si muove nell’ambito del vintage il discorso diventa complesso : questi oggetti sono talmente preziosi, e talmente pregevoli dal punto di vista della fattura, che non si possono gettare via.

Passione Vintage : Romanzo di – Isabel Wolff

Padova Vintage Festival

I giovani ne sono attratti ma gli adulti ne comprendono il valore , sopratutto in un momento storico dove i capi hanno poca qualità, vengono prodotti in larga scala e vivono una vita breve .

Solo il tempo esalta le qualità dei capi

( Angelo Caroli :   A.N.G.E.L.O )

Abito :ISSEY MIYAKE

“Vintage”  è  un vestito che arriva da una certa epoca, spesso firmato o artigianale (per resistere decenni dev’essere di ottima qualità).

Può essere un sottogonna della fine dell’800, una pochette degli anni ’20, una giacca anni’40, un vestito anni ’50 etc…

E se si hanno dei bei capi, anche se vecchi, danno veramente un tocco personale e originale al proprio stile, mixandoli ad altri moderni.

Foto di: Stefania Boin

Annunci