LUISA CASATI – la divina marchesa

Locandina mostra a Palazzo Fortuny – Venezia

Nei saloni di palazzo Fortuny ( Venezia ) ,aperto per l’occasione è possibile visitare una mostra dedicata alla Marchesa Luisa Casati .

Donna ricca e dedita alle feste più sfarzose ed esagerate dei primi del 900.
Amante dell’arte si circonda di numerosi artisti , tra i quali anche D’Annunzio,che  ne diventa amante .
Si circonda di animali esotici come serpenti e ghepardi .
Indossa gli abiti più belli dell’epoca , Poiret e anche  Fortuny.
Con la sua chioma rossa e gli occhi dipinti esageratamente di nero,
diventa icona di stile anche per i giorni nostri .
Una vitta cosi ricca e senza freni la porterà ad un declino e la morte avverrà nella povertà .
Donne che hanno vissuto nel bene e nel male vite intense , a noi rimane il gusto e la ricercatezza di Luisa e una piccola riflessione è doveroso farla  sul senso di tutto ciò .

Luisa Casati at a fox hunt, photographer unknown, ca. 1903

Luisa Casati caccia alla volpe ca. 1903

10351890_752425601496417_7097614615214680334_n(1)

One of Baron de Meyer’s photographs of Luisa Casati, 1912.

«Voglio essere un’opera d’arte vivente»

aveva dichiarato la marchesa Casati. E ci riuscì. Il suo
corpo diventò una statua.

Il suo viso un quadro. La
sua conversazione una recitazione.

Non ebbe abiti,
ma costumi.

Luisa-Casati-

Paul Poiret 1920 Luisa Casati abito fontana

Luisa Casati in couture by Paul Poiret 1913

Paul Poiret 1920 Luisa Casati abito fontana

caati rit

abito di Paul Poiret

b9fd1a49f253c9310b07599bc5999a08

Luisa Casati – pelle bianca e occhi neri, spalancati , grandi .. ottenuti col bistro

 

527

Luisa con il suo Ghepardo –

foto dal web

Annunci